Ubuntu e il problema del touchpad bloccato: come fare

Chi, come me, si fosse appassionato ad Ubuntu, avrà certamente pensato bene di diffonderlo, suggerendolo ad amici e parenti, per le ragioni annesse e connesse che tutti conosciamo; tuttavia, il nobile intento di ubuntu-logoevangelizzazione al software libero e bello, non è esente da piccolo incidenti di percorso. Può capitare che in fase di installazione o alla fine di quest'ultima, di inciampare in piccole e talvolta quasi inspiegabili noie. Mi riferisco a quei casi in cui, su dell'hardware a posto, ci si ritrovi davanti ad alcune anomalie, sintomatiche di tutt'altra situazione. Uno dei casi in oggetto e che mi si è riproposto più volte, riguarda alcuni notebook, coi quali a fine installazione avveniva che il touchpad non desse segni di vita, inducendomi a credere che il sistema fosse in blocco, a pensare che ci fosse qualcosa di guasto, e quindi costringendomi a "riportare il Santo indietro". Di recente (e con un certo ritardo: lo ammetto) ho appreso che la soluzione c'è, ed è abbastanza veloce.

Dopo una breve quanto svogliata ricerca, ho scoperto che si tratta di una situazione che si è proposta anche ad altre persone, ma anche che esiste più di un metodo per sistemare le cose.

Quella che vi propongo oggi, èuna soluzione che ha il fascino di una formula magicaconsiste nella pressione simultanea dei tasti ctrl alt e f1, seguita da quella di ctrl alt ed f7 : in pochi istanti ha luogo il disgelo e il sistema torna a funzionare. Anche se eseguito in modalità Livecd. L'ho testata su Ubuntu 10.4, 10.10, 11.04 e 11.10b2.

Se non dovesse bastare, potete consultare la pagina su cui ho trovato la soluzione.

Enjoy Ubuntu!

email

Autore: GinoCQ

Web designer freelance.

Condividi su