Linux: ottenere i nomi dei nodi di dispositivo

Tux, la mascotte di LinuxPiù volte su questo sito si sono passate in rassegna caratteristiche e funzionalità di Linux, sottolineandone implicitamente la potenza della riga di comando (conosciuta anche come shell o terminale).

Dopo aver trattato in vari articoli le modalità di operazioni ordinarie e straordinarie su dischi e partizioni da terminale, mi sono accorto di non aver mai menzionato un metodo per ottenere esattamente quello che tecnicamente è il "nome del nodo di dispositivo", in altre parole (poverissime...) quella sigla strana composta da "/dev/", seguito "sda", "sdb", o anche da "hda", "hdb" (...), che identificando dischi e partizioni, è spesso necessaria come argomento per ciò che eseguiamo nel terminale. 

Ci sarebbe il comando fdisk -l, ma se non dovesse funzionare (può capitare) non potremo mica andare per tentativi, anche perchè si rischia di fare danni, quindi eccoci al dunque.

digitando (ovviamente vi verrà chiesta la password) nel terminale

sudo blkid

verrà stampato a video un elenco comprensibile ed asciutto di ciò che ci occorre, comprensivo degli UUID (Universal Unique IDentifier) relativi a ciascuna unità disco (nel caso dovesse servire...).

Spero che abbiate apprezzato. Ulteriori opzioni ed utilizzi del comando sono reperibili a questa pagina (in Inglese).

 

email

Autore: GinoCQ

Web designer freelance.

Condividi su