L’FBI chiude definitivamente MegaUpload e MegaVideo

"C'era da aspettarselo", "se ne sono accorti solo ora?", oppure "noooo!", questi i commenti che echeggiano ovunque sul web dopo aver saputo della notizia della chiusura del colosso del file-sharing e dello streaming online. L'FBI ha chiuso il network che comprendeva i 3 siti web MegaUpload, MegaVideo e MegaPorn. L'accusa è evidente, la società ha violato il copyright pari a un valore di 500milioni di dollari solo per l'industria cinematografica, distribuendo illegalmente film sul web. Il colosso creato da Kim Schmitz, solo con MegaUpload aveva una stima di visitatori pari a 50 milioni al giorno diventando così uno dei siti web più frequentati al mondo,  generando un patrimonio di 175 milioni di dollari, accumulati negli anni.

Ora Schmitz e 7 altri membri del network sono sotto arresto ed oltre ad una salatissima multa, rischiano anni di carcere per reati che comprendono ovviamente la pirateria e l'infrangimento dei diritti d'autore. Più informazioni sul sito justice.gov (vittima qualche ora fa di un attacco hacker, probabilmente una "vendetta" da qualcuno contrario all'azione compiuta dal governo americano, of course.)

email

Autore: Simone Tambasco

Geek inside (pure troppo)

Condividi su