Decomprimere files zippati su spazi web che non lo prevedono.

La vita è troppo breve per sprecarne anche un singolo secondo. Sono sicuro che su questo siamo tutti d'accordo.

Se poi si tratta di decine di minuti, meglio attrezzarsi.

Chi si occupa di siti web, sa quanto sia comodo disporre della funzionalità di decompressione sul proprio spazio web, in particolar modo quando i files da caricare sono tanti (ad esempio cartelle di CMS come WordPress e Joomla).

Si tratta di quella funzionalità che consente di decompirimere il  file in remoto, ovvero dopo averlo caricato su l server, risparmiando agli utenti lunghe e improficue attese.

A quanto pare però, questa  feature è spesso assente nei vari pannelli di controlloforniti dagli hosting, che fonrniscono interfacce web FTP, e null'altro. Avendo scelto anche io un hosting di questo tipo, alla ricerca di una soluzione che non fosse radicale, ho immaginato che una soluzione potesse passare per PHP, essendo in grado di manipolare il filesystem e di decomprimere files...ma prima di sacrificarmi per la causa iniziando a scrivere codice, ho fatto un  piccola ricerca ed ecco che ho trovato lo script che faceva esattamente al caso mio.

Si chiama pclzip, lo trovate qui e sfrutta la libreria "PclZip" di phpconcept e consente di risolvere il problema una volta per tutte.

L'utilizzo di questo script è abbastanza elementare, in quanto funziona come una semplice pagina web.

Scaricato  e decompresso il file, otterrete una cartella (denominata "pclzip") che caricherete sul vostro spazio web ed all'interno della quale dovrete copiare il file da decomprimere; fatto ciò non resterà che raggiungere la cartella in questione con un browser web e seguendo le semplicissime istruzioni della pagina (vi verrà richiesto di indicare il nome del file e di premere il tasto "Unzip"), in men che non si dica avrete finito.

la schermata  di pclzip

Il file verrà decompresso nella root del nostro sito.

Non resta che dedicare il tempo risparmiato a qualcosa di bello.

...Mi raccomando!

 

email

Autore: GinoCQ

Web designer freelance.

Condividi su