Review: WordPress v3.4, “Green”

WordPress si rinnova ancora e dedica la versione 3.4,a al chitarrista jazz Grant Green.il chitarrista jazza Grant Green, al quale è dedicata la versione 3.4 di WordPress

Sebbene si tratti di una revisione, tante e significative sono le migliorie introdotte. Le principali novità riguardano Twitter e la gestione dei tema.

I link provenienti dal noto sito di microblogging, infatti,  verranno interpretati e formattati automaticamente, come  avveniva già con i link di Youtube -per intenderci-, ed è stata introdotta la possibilità di inserire del codice HTML all'interno delle didascalie, consentendo l'inserimento di link e stili di formattazione all'internod i esse.

Una delle caratteristiche di punta, il menu  "Customize", che venendo incontro all'utente meno esperto, raggruppa tutte le funzionalità relative alla personalizzazione (altrimenti sparse tra i sottomenu di appearance e general ), ed offre un maggiore controllo del layout, consentendo la live preview delle modifiche sul tema in uso prima di salvarle. Questo menu è direttamente accessibile dalla Admin bar, ovvero la barra che compare in alto una volta loggati.

E' comunque possibile accedere ai singoli aspetti sopracitati per le vie "classiche", ovvero dai singoli menu dedicati, che vedono l'introduzione di piccole ma sentite e significative migliorie, quali la possibilità di scegliere per background e header, a partire dalla propria media library;

il tasto per sfogliare la propria media library

inoltre, per quest'ultima è ora possibile inserire la propria immagine alle dimensioni preferite senza passare per plugin e simili ( ne avevamo parlato qui)

il tasto per lasciare il file header com'è

. E' stata migliorata la personalizzazione degli aspetti relativi a tempo e date, che ora non necessitano esplicitamente il passaggio per php.

Grande cosa, l'introduzione  dell'"infinte scroll" all'interno della ricerca dei temi, che sopperisce alla scomodità del precedente sistema, vincolato alla paginazione dei risultati ed al continuo cambio di pagina.

I miglioramenti "under the hood",  interessano l'ottimizzazione delle queries, la localizzazione ed altre amenità tecniche (per una lista completa, date un'occhiata al changelog).

E' stato anche prodotto un video introduttivo ( in lingua inglese): se vi interessa dare un'occhiata, lo trovate di seguito.

Buon WordPress a tutti!

Autore: Luigi Lacquaniti

Web designer freelance.

Condividi su