Home Joomla! Joomla! trasferire un sito da remoto a locale

Joomla! trasferire un sito da remoto a locale

il logo di joomlaPecunia non olet -i soldi non puzzano- dicevano i Latini, sintetizzando in maniera abbastanza chiara il succo del cosiddetto “mondo del lavoro“.

E così -senza soffermarmi su eventuali polemiche su cosa sia meglio o peggio- dopo tanto tempo, eccomi alle prese con Joomla!.

Dovendo intervenire su un sito, è buona norma effettuare una copia locale per effettuare tutte le modifiche necessarie in tranquillità.

L’operazione non è per nulla complessa ed oggi vedremo come effettuarla.

Dunque, prendete le forbici con la punta arrotondata…

Così come per WordPress e in generale per tutti i siti che per funzionare si appoggiano ad un database, la prima delle cose da fare è creare un backup di quest’ultimo e una copia della cartella sito, secondo le modalità che si convengono al caso (potete ispirarvi con questo articolo); fatto ciò -attrezzatevi preventivamente degli strumenti di lavoro (PHP, Apache, MySQL e PhpMyadmin) in locale- possiamo iniziare.

Si presume che abbiate dimestichezza con un client ftp e con il pannello amministrativo di PhpMyAdmin

La procedura è la medesima per tutte le versioni (dalla 1.0 alla 2.5) e devo dire che rispetto al principale antagonista –WordPress– si tratta di una operazione decisamente meno articolata.

Come anticipato, per quello che riguarda i files, sarà sufficiente una copia della cartella sito sul vostro server web locale; il database (che non necessita di interventi) andrà esportato dal server di origine e importato così com’è su quello di destinazione. Meglio optare per il formato compresso (gzip): più veloce e con minore probabilità di errori, specie su databases di dimensioni più importanti.

Fatto ciò, eccoci al “grosso” dell’operazione: la modifica del file di configurazione “configuration.php“, presente nella root del sito, all’interno del quale bisognerà settare correttamente i parametri relativi alle seguenti variabili:

$log_path$tmp_path, $host, $user, $db e $password.

Per impostare correttamente le prime due, è necessario conoscere il percorso esatto della document root; a tal proposito risulta utile sfruttare un piccolo script: copiatelo all’interno di un file php ed eseguitelo (oppure potreste anche integrare il comando nel file…).

<?php echo $_SERVER[‘DOCUMENT_ROOT’]; ?>

Fatto ciò, non resterà che anteporre quanto visualizzato alle directory già indicate.

Ecco che in pochi minuti il sito Joomla! è trasferito e funzionante. Rapido e indolore.

Luigi Lacquaniti
Web designer freelance.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime dal Blog

Netflix: ufficiale l’aumento dei prezzi sui piani Standard (HD) e Premium (UHD)

Era un rumors quasi certo, ed è stato alla fine ufficializzato: Netflix ha aumentato i prezzi su due dei tre piani sottoscrivibili. I piani Standard...

Google Maps: ora visibile anche il tachimetro mentre si guida

Da qualche settimana il famoso navigatore made in Google sta (finalmente) implementando delle funzioni prese in prestito dal suo fratellino Waze. Dopo aver visto...

Mounty: ed i dischi NTFS non sono più un tabù su MacOS

Chi possiede un Mac da diversi anni sa bene quanto sia poco intuitivo ed immediato poter scrivere su un disco esterno in formato NTFS. Il...

Tor Browser: la prima versione stabile è disponibile per Android

Tor, per chi non lo conoscesse, è un sistema di reti che permette di navigare nel web restando completamente anonimi e senza essere tracciati...

Share Mouse: controlla più computer usando un solo mouse

Oggi vi parleremo di Share Mouse, software veramente utile che vi permetterà di poter controllare più computer, usando un solo mouse e una sola...