Negli aeroporti di Miami si vola con il riconoscimento facciale

Dimenticate carte di imbarco, passaporti e foglietti vari, o meglio, iniziate a prepararvi all'idea. E' da poco partita, in fase sperimentale nell'aeroporto di Miami, il primo processo di imbarco tramite il riconoscimento facciale.

Per il volo Lufthansa 461  diretto a Monaco, i passeggeri han dovuto solamente posizionare il proprio volto di fronte a uno scanner che, in meno di 2 secondi e con una precisione del 99%, ha identificato tutti i passeggeri. Molto soddisfatta l'azienda Sita, fornitore del software, che grazie alla Polizia Doganale dell'aeroporto di Miami ha potuto testare il sensore in una situazione reale.

 

 

La nuova tecnologia con molta probabilità verrà implementata anche su altri voli di altre compagnie durante il 2019. Staremo a vedere.

Author: Simone Tambasco

Geek inside (pure troppo)

Share This Post On