Home Linux Installare Linux su pen-drive con UNetbootin

Installare Linux su pen-drive con UNetbootin

Più volte ci siamo occupati di piccole e grandi distribuzioni Linux che prevedono l’installazione anche su pen-drive, Il logo di Unetbootintramite applicazioni interne dedicate o una versioni apposite scaricabili alternativamente. Può capitare però che in taluni casi questa comoda feature non sia disponibile. Che fare? Niente panico: ci pensa WebInBlack, anzi UNetbootin, l’utility che vi consentirà di installare il vostro Sistema Operativo preferito su pen-drive, e -cosa straordinaria- anche senza che disponiate del file immagine.

UNetbootin, contrazionLa schermata principale di Unetbootin e il menu degli OSe di Universal Netboot Installer, non è la sola nel suo genere e basta una piccola ricerca per scoprirlo (su questo sito potrete farvi un’idea), ma è tra le poche  supportare la feature netinstall, comando tramite il quale è possibile accedere ai files di installazione direttamente dal Web, analogamente a quanto accade con gli installer di Debian, Slackware ed altri.

Ubuntu, Fedora, OpenSUSE, Linux Mint, Puppy, FreeBSD, Arch, Slax, Sabayon…sono tante le distribuzioni che potrete installare sulla vostra “pennetta”, grazie a questa leggerissima applicazione (4,5MB),  facile da usare e senza installazione ed il discorso può essere esteso anche a tutta una serie di utility per disco, partizioni e quant’altro, come SuperGrubDisk, PartedMagic, SystemRescueCD

UNetbootin è disponibile per Win, Linux (a questo indirizzo) e Mac (dalla 10.5-Leopard-in su), in quest’ultimo caso però, potrete creare pendrive avviabilii, ma non bootare da esse.

A parte questa piccola pecca, UNetBootin è -a mio modesto parere- un autentico musthave per ogni NERD che si rispetti.

Ne esistono anche delle versioni personalizzate, che integrano già al loro interno le iso a partire dalle quali generare i files bootabili. E’ il caso di Auto Super Grub Disk, EeePCLinuxOS, Ubuntu Eee, FUSBi – Free USB Installer, UNetbootin – Super Ubuntu, Kiwi Linux (queste le versioni note ad oggi).

Non è difficile creare la propria versione personalizzata, e se vi andrà di farlo, potrete anche pubblicarla in questa pagina insieme alle altre.

Non mi resta che augurare…buona distro a tutti!

Luigi Lacquaniti
Web designer freelance.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime dal Blog

Netflix: ufficiale l’aumento dei prezzi sui piani Standard (HD) e Premium (UHD)

Era un rumors quasi certo, ed è stato alla fine ufficializzato: Netflix ha aumentato i prezzi su due dei tre piani sottoscrivibili. I piani Standard...

Google Maps: ora visibile anche il tachimetro mentre si guida

Da qualche settimana il famoso navigatore made in Google sta (finalmente) implementando delle funzioni prese in prestito dal suo fratellino Waze. Dopo aver visto...

Mounty: ed i dischi NTFS non sono più un tabù su MacOS

Chi possiede un Mac da diversi anni sa bene quanto sia poco intuitivo ed immediato poter scrivere su un disco esterno in formato NTFS. Il...

Tor Browser: la prima versione stabile è disponibile per Android

Tor, per chi non lo conoscesse, è un sistema di reti che permette di navigare nel web restando completamente anonimi e senza essere tracciati...

Share Mouse: controlla più computer usando un solo mouse

Oggi vi parleremo di Share Mouse, software veramente utile che vi permetterà di poter controllare più computer, usando un solo mouse e una sola...