Addio a Ralph Baer, inventore di Pong

ralph-baerA 92 anni Ralph Baer si é spento nella sua casa in New Hampshire.

Inventore di Pong, il celebre "tennis al computer"negli anni citato e riproposto in tutte le salse, alla fine degli anni sessanta diede il LA a quello che poi sarebbe diventato un fenomeno travolgente e tuttora intramontato: le console di gioco.

Nato in Germania e fuggito in USA durante la guerra, si laureò presso l'American Insitute of Television and Technology per poi iniziare a lavorare subito nel campo ed intraprendere una serie di progetti che culminarono nella Brown Box, cui seguí poi la Magnavox Odyssey e quanto ha portato poi a Playstation e compagnia bella. Suo anche il gioco "Simon"(in primo piano in foto), popolare negli anni '70.

brown_box

A giudicare ciò che ne é conseguito, a quanto poi i videogiochi si siano fatti vettore di messaggi non proprio auspicabili, al numero crescente di titoli di guerra nelle mani dei bambini, avrei voluto conoscere l'opinione di chi come lui dalla guerra é dovuto scappare. Ci resta la sua poetica, sintetizzata in questa frase

"E' come se fossi un artista. Non sono diverso da un pittore, che siede lì e ama ciò che fa"

Ciao Ralph.

Autore: Luigi Lacquaniti

Web designer freelance.

Condividi su