HomeLinuxUtility indispensabili: Rescatux (e GRUB è salvo)

Utility indispensabili: Rescatux (e GRUB è salvo)

Al di la di elogi e spropositi, anche con Linux possono sorgere problemi. Una cosa che può capitare  è che GRUB, il boot manager si corrompa, lasciandovi al palo ad cercare il coraggio di reinstallare, o chiamare quell’amico bravo per risolvere il problema. Tempo fa abbiamo parlato di Supergrub2disk un programma che consente di consente di far ripartire un Sistema Linux con GRUB in panne senza toccare nulla, rimandando interventi intensivi ad altre sedi. Quando arriva il momento di rimettere a posto una volta per tutte, una delle opzioni è Rescatux, una potente suite di utility che consente di fare questo e altro.

Rescatux consente infatti di:

  • ripristinare l’avvio di Windows
  • eliminare la password di Windows
  • eliminare la password di Linux
  • rigenerare il gruppo dei sudoers
  • modificare le impostazioni UEFI
  • modificare un utente Windows in amministratore

e qui mi fermo, ma non è finita. Inoltre al suo interno troverete anche GParted, Photorec, testdisk ed exundelete, per rimaneggiare partizioni recuperare dati. E’ possibile visualizzare una panoramica con tanto di dimostrazioni in questo video su YouTube.

Il software lo trovate sullo stesso sito di supergrub2disk.

Scaricata la iso, potrete masterizzarla su disco o creare una pendrive avviabile utilizzando Balena-etcher (come raccomandato). Per ciascuna operazione disponibile è possibile consultare la documentazione annessa.

Al di la della grafica migliorabile e degli occasionali problemi di compatibilità, Rescatux  è uno strumento prezioso, qualcosa da avere sempre dietro. La frequenza dei rilasci non è frenetica, ma c’è da aspettarsi grandi cose. Intanto se vorrete potrete contribuire al progetto con qualche piccola donazione.

 

 

Luigi Lacquaniti
Tecnico e Web designer freelance.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime dal Blog