DI progetti strambi il mondo ne è pieno, però oggi ha attirato la nostra attenzione qualcosa che si può adattare nella quotidianità e che molto probabilmente ci aiuterebbe ad affrontare i lunedì  con un sorriso stampato in faccia. Avete mai visto (o meglio, sentito) un Roomba che impreca? Michael Reeves ne ha costruito uno, anzi ha dissezionato un Roomba perfettamente funzionante modificandolo con una Raspberry Pi, qualche sensore aggiuntivo, un altoparlante Bluetooth ed un set unico di imprecazioni. Il risultato è esilarante. Ad ogni botta corrisponde un urlo con annesso repertorio random degno del miglior scaricatore di porto.

Vi lasciamo al video, dove dal minuto 3.43 potrete vedere il Roomba in azione in uno dei test (sono presenti altri test nel video, con differenti voci, oltre ad una spiegazione tecnica del progetto)

Ah, quasi dimentichiamo, il Roomba non pulisce più, ma ..who cares? 😀

WordPress › Errore

Si è verificato un errore critico sul tuo sito web.

Scopri di più riguardo al debug in WordPress.