Home Software Riduci il peso delle tue immagini con Google Squoosh, interamente online

Riduci il peso delle tue immagini con Google Squoosh, interamente online

Oggi vi parleremo di un ottimo strumento online fornito dagli instancabili programmatori di casa Google, utile soprattutto a, per esempio, chiunque abbia uno spazio web e voglia rendere il tutto un po’ più leggero e snello, in termine di immagini. Google Squoosh, questo è il nome della web app totalmente online che con una interfaccia molto minimalista (Google Docet), permette di ottimizzare in pochi passi le proprie immagini.

Ci basterà trascinare il file direttamente nel browser, e da lì potremo iniziare a giocare con le impostazioni, vedendo in tempo reale l’eventuale cambio di qualità che, devo ammettere, è praticamente impercettibile a meno che non si vadi con la mano pesante.

Avremo a disposizione diversi motori di compressione come MozJPEG, OptiPNG, WebP etc.. e semplicemente selezionando, potremo già avere una stima della riduzione del peso della immagine.

Per i più smanettoni invece, è disponibile anche una sezione “advanced” dove si può metter mano manualmente sui vari valori di compressione.

Nel nostro breve test abbiamo potuto constatare una riduzione in media di almeno 30%, con praticamente la stessa qualità.

Un (grande) difetto?

Squash ancora non permette di poter ottimizzare immagini in batch, ossia dovremo trascinare una immagine per volta. Ma per questo, credo è solo questione di tempo.

Trovate Squoosh a questo indirizzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime dal Blog

MacOS: come disattivare l’anteprima dopo lo screenshot

MacOS ha introdotto, su Mojave, una funzione ispirata dalla controparte iOS, ossia la possibilità di poter modificare lo screenshot subito dopo averlo "scattato". Difatti per...

Netflix: ufficiale l’aumento dei prezzi sui piani Standard (HD) e Premium (UHD)

Era un rumors quasi certo, ed è stato alla fine ufficializzato: Netflix ha aumentato i prezzi su due dei tre piani sottoscrivibili. I piani Standard...

Google Maps: ora visibile anche il tachimetro mentre si guida

Da qualche settimana il famoso navigatore made in Google sta (finalmente) implementando delle funzioni prese in prestito dal suo fratellino Waze. Dopo aver visto...

Mounty: ed i dischi NTFS non sono più un tabù su MacOS

Chi possiede un Mac da diversi anni sa bene quanto sia poco intuitivo ed immediato poter scrivere su un disco esterno in formato NTFS. Il...

Tor Browser: la prima versione stabile è disponibile per Android

Tor, per chi non lo conoscesse, è un sistema di reti che permette di navigare nel web restando completamente anonimi e senza essere tracciati...