Home Linux E' Linux, ma sembra Windows: ecco BRLix (AKA Famelix)

E’ Linux, ma sembra Windows: ecco BRLix (AKA Famelix)

Tempo fa, in due casi distinti, sentii parlare di Famelix, e di “una distribuzione di Linux che aveva l’interfaccia di WindowsXP“…anni dopo, a seguito di una breve ricerca, vengo ail logo di BRLix sapere che le due erano in realtà una cosa sola, e che nel frattempo il progetto è stato ribattezzato BRLix.

A dispetto del nome impronunciabile, BRLix, è un Sistema Operativo tutt’altro che complesso, basato sulla collaudatissima accoppiata DebianKDE (3.5) , la cui peculiarità principale, sebbene disprezzata da certi puristi accaniti, è il tema: spudoratamente Windows-like, in quanto a colori, icone e menu (c’è addirittura lo scudo giallo degli aggiornamenti!).

Di default, per la distribuzione e sul sito web troviamo il portoghese, forse a sottolineare che si tratta di un progetto brasiliano…ad ogni modo non temete: è possibile faril pannello delle impostazioni del desktop partire il liveCD anche in inglese, spagnolo, tedesco, francese e…”italiano”…virgolettato poichè la simpatica distro  carioca, a quest’ultima scelta fa corrispondere nuovamente l’inglese; la preferenza è anche selezionabile all’interno di un menu dedicato nel “Pannello di Controllo“, anche se con il medesimo effetto (forse perchè si tratta di una release non ufficiale).

N.B:Le nuove impostazioni, per funzionanti o meno che siano saranno disponibili rieffettuando l’accesso (la password è “brlix”).

I requisiti minimi, (CPU da 300MHz con 128MB di RAM) sembrerebbero non lasciare fuori nessuno; l’installazione è semplice e “classica” può essere effettuata da CD o pen-drive avviabile opportunamente preparata ( ne abbiamo parlato qui ).

BRLix e Famelix partono dalla medesima ispirazione -Windows- e rappresentano le varianti Vista e XP. Non è esclusa la possibilità di contaminazioni incrociate fra le due versioni. Certa e immutabile è invece l’architettura supportata:  32 bit per entrambe.

Sul sito Web ufficiale, analogamente a quanto avviene per Slack,  è offerta la possibilità di personalizzare la propria versione, scegliendo i pacchetti da includere o meno sul file ISOche poi si scaricherà, previa veloce registrazione gratuita.

Per quanto attiene alla versione standard, la dotazione software di base non è male, ed include –coerentemente con il tema–  Wine e la relativa GUI di configurazione (Wineconfig) all’interno
il pannello di controllo di BRLix
del Pannello di Controllo, ma mi duole ricordarvi che il tema Windows, non conferisce superpoteri a Wine; gli altri programmi che troverete installati sono la Suite da ufficio BrOffice (OpenOffice brasiliano), i player Kaffeine, MPlayer, SMPlayer, il software di masterizzazione K3B, Discador3G, applicazione dedicata alle “pennette internet” (leggi modem HSDPA/ HSUPA) , e poi il client IM Emesene, Firefox e Thunderbird come browser e client di posta elettronica, un ambiente di sviluppo per php e simili dal nome KDiff… insomma c’è n’è abbastanza e poi comunque sarà sempre possibile l’aggiunta di ciò che vi pare, dalla voce dedicata all’aggiunta/rimozione dei programmi del Pannello di Controllo.

Così come per Vista, è possibile installare dei gadgets sulla scrivania, grazie a Super Karamba, applet che consente l’aggiunta di orologio, calendario, analizzatore delle risorse e altro; è inoltre possibile personalizzare ogni singolo desktop, avvalendosi tra le altre cose di un servizio integrato di temi online, disponibile direttamente dalle impostazioni del Desktop.

Tante le cose curiose annesse a questa distribuzioni: non ultima l’insolita fatto di hostare  il file ISO su Megaupload.

Certamente simpatica, trovo che Brlix sia espressione della calda e colorata terra d’origine, e non condanno le trovate rudimentali e le dimenticanze annesse (broken link sul forum e su alcune versioni di Famelix), dato che alla fine, sul banco di prova, svolge bene le sue funzioni, rivelandosi stabile e comoda. Se vi va di provarla, trovate i link per scaricarla qui.

Um abraço a todos!

Luigi Lacquaniti
Web designer freelance.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime dal Blog

Netflix: ufficiale l’aumento dei prezzi sui piani Standard (HD) e Premium (UHD)

Era un rumors quasi certo, ed è stato alla fine ufficializzato: Netflix ha aumentato i prezzi su due dei tre piani sottoscrivibili. I piani Standard...

Google Maps: ora visibile anche il tachimetro mentre si guida

Da qualche settimana il famoso navigatore made in Google sta (finalmente) implementando delle funzioni prese in prestito dal suo fratellino Waze. Dopo aver visto...

Mounty: ed i dischi NTFS non sono più un tabù su MacOS

Chi possiede un Mac da diversi anni sa bene quanto sia poco intuitivo ed immediato poter scrivere su un disco esterno in formato NTFS. Il...

Tor Browser: la prima versione stabile è disponibile per Android

Tor, per chi non lo conoscesse, è un sistema di reti che permette di navigare nel web restando completamente anonimi e senza essere tracciati...

Share Mouse: controlla più computer usando un solo mouse

Oggi vi parleremo di Share Mouse, software veramente utile che vi permetterà di poter controllare più computer, usando un solo mouse e una sola...